foto-news-gala-1

L’ing. Filippo Tortoriello ha partecipato al workshop “Manager e legalità”, svoltosi il 19 aprile per iniziativa di Federmanager Roma nell’ambito del VI Salone della Giustizia

“I manager? Sono paladini dell’etica e della legalità, e non è ammissibile che pochi casi isolati rovinino la reputazione di una categoria fatta di 180 mila persone che lavorano, che mandano avanti le aziende in ruoli di grande responsabilità, che svolgono una funzione centrale per lo sviluppo economico e sociale del Paese”: così il presidente di FedermanagerRoma, Giacomo Gargano, ha introdotto il workshop “Manager e legalità”, svoltosi il 19 aprile per iniziativa della Federazione dei dirigenti industriali di Roma e Lazio, nell’ambito del VI Salone della Giustizia in corso di svolgimento a Roma.

Al centro del dibattito, il rating di legalità delle imprese, istituito nel 2012 dall’Autorità Antitrust, sul quale si sono confrontati, sotto la moderazione dalla direttrice di Angelipress.com, Paola Severini Melograni: Michele Corradino, Consigliere Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC); Gabriella Muscolo, Componente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM); Stefano Cuzzilla, presidente Federmanager; il gen. Gennaro Vecchione, Comandante delle Unità Speciali della Guardia di Finanza; Margherita Bianchini, Deputy Director General and Head of Corporate Legal Affairs di Assonime; l’Ing. Filippo Tortoriello, presidente e amministratore delegato di Gala Spa.

A portare la testimonianza di un’azienda che ha percorso l’iter di ottenimento del rating di legalità è stato Filippo Tortoriello, presidente e amministratore delegato di Gala, quarta azienda di energia elettrica in Italia. “Parlare di etica e legalità – ha affermato – significa operare un profondo cambiamento culturale nell’impresa. Vuol dire creare i presupposti di una cultura anglosassone in cui l’impresa è gestita senza alcuna logica familistica ma è improntata ai criteri della trasparenza e dell’affidabilità. Questa cultura – ha concluso – è il terreno ideale nel quale si innesta il ruolo del manager. Le aziende devono crederci e avere coraggio”.

“Quello della legalità – ha concluso il presidente di Federmanager Roma Giacomo Gargano – è un valore che nasce dall’educazione familiare e da quella civica. Oggi, troppo spesso, questi valori sembrano abdicare a messaggi di egoismo, prepotenza, arroganza che spesso finiscono con lo sconfinare nell’illegalità”. L’educazione, ha concluso Gargano, è fondamentale: “È dalla scuola, oltre che dalla famiglia, che si costruiscono i futuri cittadini del nostro Paese”.

Comunicato completo su: http://www.roma.federmanager.it/News_Daily/Notizie/22/04/2016/201604221019321113

Le foto dell’ evento su https://www.flickr.com/photos/federmanagerroma/albums

Il video dell’evento su https://www.youtube.com/watch?v=2QLdd4FDxP0